Canone Unico Patrimoniale: le novità in materia di occupazione spazi e aree pubbliche, pubblicità e affissioni

14.01.2021 16:33 Età: 43 days

Canone Unico Patrimoniale: le novità in materia di occupazione spazi e aree pubbliche, pubblicità e affissioni

Categoria: Imposte e tasse

 

Per effetto delle disposizioni contenute nella legge 160 del 27 dicembre 2019, articolo 1 commi da 816 a 836 a decorrere dal 2021 è istituito dai Comuni, dalle Province e dalle Città metropolitane il Canone Unico Patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria che sostituisce il Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP), l’Imposta comunale sulla pubblicità (ICP) il diritto sulle pubbliche affissioni, il canone per l’installazione dei mezzi pubblicitari.

Ai sensi del comma 847 del medesimo articolo 1, sono abrogati i capi I e II del decreto legislativo n. 507 del 1993, gli articoli 62 e 63 del decreto legislativo n. 446 del 1997 e ogni altra disposizione in contrasto con le presenti norme.

Considerato che il canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, l’imposta comunale sulla pubblicità ed il diritto sulle pubbliche affissioni/il canone per l’istallazione dei mezzi pubblicitari sono abrogati con decorrenza dal 1° gennaio 2021 e che è necessario provvedere all’istituzione dalla medesima data dei canoni di cui ai commi 816 e 837 dell’art. 1, della L. 27 dicembre 2019, n. 160, si rinvia all’approvazione dei relativi regolamenti e delle relative tariffe per l’anno 2021 a successivi provvedimenti, che saranno pubblicati non appena adottati dal Consiglio comunale.

L’unità di riferimento per informazioni e richieste inerenti la materia  è l’Ufficio tributi della Comunità di montagna della Carnia che, in questa fase transitoria durante la quale è in atto il passaggio di competenze, sarà supportata dalla struttura comunale. Ulteriori aggiornamenti saranno messi a disposizione dell’utenza attraverso il sito istituzionale.